Trekking in Umbria

Il piacere di camminare in mezzo alla natura in Umbria
Gli amanti delle passeggiate e delle escursioni troveranno in Umbria il territorio ideale per esprimere al meglio la loro passione.

Dall’Alta Valle del Tevere fino alla Valnerina, l’Umbria è una regione ricca di sentieri ed itinerari di vari gradi di difficoltà, adatti a tutte le età.

Dai semplici appassionati fino ai più intransigenti escursionisti, tra le colline umbre è possibile apprezzare il piacere di una camminata all’aria aperta tra una natura ancora incontaminata e sullo sfondo di panorami stupendi.

Un esempio su tutti, la celebre e sempre magnifica piana di Castelluccio di Norcia.

Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Tra storia e leggenda, laghi glaciali, una fioritura unica al mondo e una rete di sentieri, il parco è meta internazionale di escursionisti ed alpinisti.
Dalla primavera all’autunno, è possibile esplorare l’area e scoprire sia l’ambiente naturale sia quello storico-culturale.
I percorsi storici attraversano i borghi e paesini medioevali disseminati alle pendici dei Sibillini; piacevoli passeggiate vi conducono a contatto con un affascinante mosaico di vita rurale; la natura selvaggia e il mondo magico delle vette, invece, possono essere raggiunti attraverso escursioni più impegnative, per le quali sono spesso richieste esperienza, allenamento e attrezzatura idonea.

Parco S.T.I.N.A.
Il Sistema Territoriale di Interesse Naturalistico Ambientale Monte Peglia e Selva di Meana è costituito da 40.000 ettari suddivisi in tre differenti aree protette, caratterizzate da boschi verdeggianti, ambiente montano e una zona vulcanologica. Gli itinerari turistico-culturali e ambientali, vi permettono di godere a pieno delle bellezza naturali dell’area.

Parco del Monte Subasio
Il Monte Subasio è la cornice naturale che allo stesso tempo separa e collega Assisi, Spello, la Valtopina e Nocera Umbra. Un’area ricca di storia, natura e cultura, per il cosiddetto Monte di “Francesco”, con il suo “cammino”, le grandi doline, i piccoli borghi disseminati tra le verdi pendici e gli oliveti.

Parco del Lago Trasimeno
Un paesaggio inconfondibile caratterizza l’area protetta del Lago Trasimeno, ambiente lacustre circondato da colline che creano una cornice naturale unica. Ben 16 sono gli itinerari ad anello segnalati secondo lo standard CAI (Club Alpino Italiano), per una fitta rete che dalle colline circostanti attraversano le campagne umbre e costeggiano le rive del lago.

L’Area protetta del parco comprende anche la spendida Isola Polvese, vera e propria oasi naturalistica, l’isola più estesa del Trasimeno. Leggi anche il nostro articolo su Cosa Vedere all’Isola Polvese.

Trekking in Umbria nei Parchi regionali
Sono tanti i sentieri tutti da scoprire per il trekking in Umbria, che attraversano in primis i principali parchi naturali della regione: Parco di Colfiorito, Parco del Monte Cucco, Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Parco S.T.I.N.A., Parco del Monte Subasio, Parco del Trasimeno, Parco Fluviale del Nera e Parco Fluviale del Tevere.

Ve li facciamo conoscere uno ad uno con una breve panoramica!

Parco di Colfiorito
E’ la più piccola area naturale umbra, oasi di biodiversità, ideale per un percorso paesaggistico unico ed interessante. Qui, le conche carsiche degli altopiani Plestini si alternano all’ambiente lacustre delle Paludi di Colfiorito, regno di numerose specie di uccelli.

Parco del Monte Cucco
Al confine nord-est dell’Umbria, questo parco offre un andamento paesaggistico superbo: valli rinserrate che si inseguono con guglie, pinnacoli e terrazzamenti, canaloni e gole, boschi suggestivi con faggete secolari dall’altissimo fusto e lecci, che dominano le rupi e le pareti calcaree.
Il Parco è l’ideale per gli amanti del trekking, con i lunghi sentieri di grande suggestione che attraversano l’area, ma non solo: mountain bike, cicloturismo, torrentismo, parapendio, deltaplano… Ce n’è per tutti i gusti!

Parco Fluviale del Fiume Nera
Zona protetta di grande pregio ambientale, oltre che di impatto scenografico, comprendente l’area della Valnerina che da Ferentillo arriva al Lago di Piediluco e alla Cascata delle Marmore, lungo i fiumi Velino e Nera. Definita infatti il “Parco delle Acque”, l’area si estende per oltre 2000 ettari tutti da scoprire con la fitta rete di sentieri che l’attraversano.

Parco Fluviale del Tevere
L’area si estende per quasi 8000 ettari, comprendendo le terre in prossimità di Todi, della Valle della Pasquarella, di Civitella del Lago, con i loro suggestivi panorami e il ricco patrimonio naturale. I sentieri che attraversano questi luoghi sono ricchi di fascino, ma attenzione alla segnaletica assente.

▌ Punti di interesse