http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Duomo Di Terni (cattedrale Di Santa Maria Assunta)

Duomo di Terni (Cattedrale di Santa Maria Assunta)

Tipologia:
  • Religione e Spiritualità
Indirizzo: Piazza Duomo - Terni
Telefono: (+39) 0744 404665
p.smariaassunta-terni@diocesitna.it

Descrizione

Dal corso due vie danno quasi direttamente accesso alla piazza del Duomo di Terni: una ricorda il nome di quel Lodovico Aminale da Terni, "il valoroso soldato che al torneo di Barletta aggiunse la sua fronda d'alloro al serto delle glorie italiane"; l'altra, intitolata Via dell'Arringo, ricorda come sulla piazza si volessero raccogliere le assemblee popolari per decidere in pace ed in guerra tutti i bisogni del libero Comune di Terni. Ed eccoci in vista della chiesa, della quale è assai difficile poter determinare l'epoca della prima costruzione, anche se durante gli ultimi restauri fatti alla pavimentazione del portico berniniano sono venuti alla luce i resti di un abside del sesto secolo con numerose sepolture. All'interno della chiesa, sotto il coro, si trova una costruzione attribuita a S. Pellegrino, primo vescovo della città.

>>Vuoi visitare Terni? Consulta ora le offerte dei migliori agriturismi nelle vicinanze.

>> Ci sono offerte in scadenza per hotel nella zona di Terni! Clicca e consultale subito.

Sopra questo oratorio si trovano anche le rovine del delubro sacro a Giove tonante. Il vescovo S. Anastasio fondò il tempio maggiore dedicandolo a Maria Assunta in cielo, ma i restauri e le riduzioni compiute specialmente dal Cardinal Rapaccioli nel 1653 hanno quasi disperso le tracce dell'antico monumento. Sotto l'esterno portico berniniano si aprono i tre ingressi al tempio. Quello centrale è decorato da un ricco fregio compreso tra fastose modanature, nel quale si alternano animali e rosoni svariati scolpiti nell'XI secolo. Le due porte minori, modanate con severa semplicità, si attribuiscono all'arte romana; alla nostra destra si apriva una quarta porta ad arco acuto del XIV secolo, scolpita con l'eleganza e lo stile dell'epoca. La parte più ricca della decorazione dell'arco è sulla fascia rispondente alla fronte dei pilastri laterali, dove ricorre un tralcio di uva che esce a sinistra da un vaso e sorretto a destra da un agricoltore. All'interno, delle antiche vestigia non rimane che il tabernacolo degli oli santi al di sotto della cantoria seicentesca.

Al centro dell'abside, splendente di marmi preziosi, si eleva il tabernacolo costruito da Carlo Murena, contenente il reliquiario detto "del preziosissimo sangue". Nella parte posteriore un bellissimo coro intagliato della metà del 500. Di particolare interesse l'organo seicentesco con annessa cantoria probabilmente fatto restaurare dal Cardinal Rapaccioli. Nella sacrestia si conserva un reliquiario in forma di croce, lavoro di oreficeria in lastra d'argento e cesello del XIV secolo. 

Bella Umbria ringrazia il Sig. Massimo Eugenio Micanti, del Centro Restauro Terni, per la collaborazione nella realizzazione di questo articolo.

 >>Se hai deciso di visitare Terni ti consigliamo di contattare ora gli agriturismi nelle sue vicinanze >> clicca questo link.