http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Cammino Di San Francesco In Bici - Da La Verna Ad Assisi

Cammino di San Francesco in bici - Da La Verna ad Assisi

Tipologia:
  • Natura e Ambiente
  • POI

Descrizione

Il cammino di San Francesco in bici rappresenta uno dei modi più autentici per visitare i luoghi legati alla vita di poverello di Assisi. Le tratte del cammino che affronteremo in questo articolo sono quelle che partono dalla bassa Toscana ed arrivano fino ad Assisi. Gli itinerari non so mai lunghissimi ed attraversando piccoli borghi, campagne e colline, rendono il cammino ancora più suggestivo.

E' una proposta non rivolta esclusivamente ai pellegrini ma più semplicemente a chi desidera andare alla scoperta di un'esperienza nuova sostando ad ogni fonte di bellezza, storia, curiosità. Sara necessario dotarsi preferibilmente di una mountain bike o di una bici ibrida, perché si passerà attraverso tratti non asfaltati e viene richiesto una buona base di allenamento, in considerazione di alcuni tratti di salita anche ripida, con pendenze che superano il 10%.

>> Vuoi vivere il cammino di San Francesco soggiornando in una delle strutture consigliate da Bella Umbria? Clicca qui!

Abbiamo tanta strada da fare, si parte!

 

 

Iniziamo il cammino da La Verna in provincia di Arezzo, il luogo in cui San Francesco d'Assisi avrebbe ricevuto le stigmate il 14 settembre 1224. Da qui si prosegue in un percorso della lunghezza complessiva di 50 km in direzione Citerna con un dislivello di 474 metri. La cittadina di Citerna è famosa per le sue mura medievali e per l’Ermo del Buon Riposo, creato attorno alla grotta che Francesco usava come riparo nelle sue peregrinazioni da e verso la Verna. In particolare, il santo vi cercò rifugio per più di un mese nel 1224, dopo aver ricevuto la stimmate, per sfuggire al clamore del miracolo.

La seconda tappa prevede la partenza da Citerna e l'arrivo a Pietralunga della lunghezza di 46km con un dislivello di 900 metri. Il percorso è impegnativo in quanto prevede dei tratti di salita anche oltre il 10% di pendenza

A Pietralunga un punto di interesse è rappresentato dal Santuario della Madonna dei Rimedi. Nei primi anni del XVI secolo, per un fatto miracoloso - la Madonna era apparsa ad alcune fanciulle e ad alcune monache del convento benedettino locale di Santa Maria del Ponte - era divenuto un centro di intensa devozione mariana tanto che, nel XVII secolo, venne ampliato e in parte riedificato sopra la preesistente Pieve romanica di fuori, dove, secondo la tradizione, nel 1224 aveva pernottato san Francesco di ritorno dalla Verna, dopo avere ricevuto le Stigmate, e dove si era formato allo stesso tempo un romitorio di frati minori francescani.

>> Clicca qui per conoscere le ultime offerte per il tuo soggiorno in Umbria durante il cammino di San Francesco!

 

 

La terza tappa prevede il percorso che va da Pietralunga a Gubbio per un totale di 27 km ed un dislivello di circa 450 metri. L'itinerario abbastanza breve presenta alcune asperità sopratutto nell'ascesa verso Gubbio. Arrivati nella città dei ceri si prosegue sul viale del teatro romano fino alla porta medievale, che si attraversa per raggiungere la chiesa di San Francesco (km 26,2). Qui si è accolti dalla tenera statua che rappresenta Francesco e il lupo, a ricordo del miracolo della belva feroce ammansita dal Santo.


La quarta tappa parte da Gubbio per terminare a Perugia. Un tracciato di 65km con un dislivello di circa 1100 metri. Anche in questo caso è un itinerario adatto a chi è già allenato, considerando che presenti alcuni tratti impegnativi di ascesa. Si passerà in corrispondenza della chiesa della Vittorina, dove si narra sia avvenuto l’incontro tra San Francesco e il lupo, e si proseguirà attraverso il Sentiero Francescano della Pace Perugia-Assisi per concludersi nel centro di Perugia.

La quinta tappa, prevede l'approdo ad Assisi dopo un percorso di 29 km con un dislivello di 360 metri.

L'arrivo ad Assisi è preceduto da una sosta alla Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli al cui interno si conserva la piccola chiesa della Porziuncola. Una sosta è d’obbligo, per visitare i luoghi dove è ancora viva la presenza del Poverello d’Assisi e dell’Ordine dei Frati Minori.

Dalla basilica si prende la strada mattonata. Da qui ci appare la meta: la Basilica di San Francesco. Si segue sempre la strada mattonata e, dopo una scalinata, voltando a sinistra si raggiunge la Porta San Pietro e Assisi. Attraversata la piazza si giunge alla Basilica di San Francesco, dove il cammino trova il suo compimento davanti alla Tomba di San Francesco.

>> Contatta direttamente le strutture per il tuo soggiorno in Umbria durante il cammino di San Francesco in bici!