http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/monteleone-di-spoleto.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Monteleone di Spoleto

Monteleone di Spoleto

PROVINCIA: Perugia
PREFISSO: CAP: 06045
SUPERFICIE: 62kmq
ABITANTI: monteleonesi
GIORNO DI FESTA: 06 dicembre
PATRONO: San Nicola

Monteleone di Spoleto è situato su di una collina a ben 978 metri sul livello di mare, altezza che lo qualifica come comune umbro più alto della regione. Grazie a questa caratteristica il paesino è apprezzato specialmente d'estate quando molti turisti vi si recano in cerca di refrigerio,  accresciuto anche dalla frescure delle acque del fiume Corno che scorrono ai suoi piedi. 

 

Origini e curiosità di Monteleone

Le origini del borgo sono molto remote, tant'è che nelle sue vicinanze sono state ritrovate varie necropoli che attestano l'abitabilità dell'area fin dall'antichità.

Tra i reperti rinvenuti vi è anche un classico carro da parata etrusco, una biga che risalirebbe alla metà del VI secolo a.C. costruita in legno e ricoperta di lamine di bronzo lavorate. Si presume che queste raffigurino delle scene di vita e di battaglia dell'eroe greco Achille. Dopo la sue scoperta nel 1901, la biga è stata acquisita e conservata presso il Museo Metropolitan di New York, sebbe sia al centro di un dibattito per un suo eventuale ritorno a Monteleone.

Inizialmente conosciuto con l'appellativo di "Brufa", Monteleone di Spoleto dopo la distruzione avvenuta nel XII secolo ha seguito quasi costantemente le sorti del ducato di Spoleto, che ne ha sempre mantenuto il dominio.

Oggi, tale villaggio che conta meno di 1000 abitanti, vive soprattutto grazie alla fiorente agricoltura del posto. La Torre dell'Orologio, che altro non è che la porta dell'antico castello medioevale, domina il borgo.

>>Vuoi visitare Monteleone di Spoleto? Consulta ora le offerte dei migliori b&b nelle vicinanze.

 

A qualche metro di distanza si trova il bel palazzo Bernabò, quattrocentesco. La chiesa di San Francesco, del 1300, costituisce la chiesa pi bella del villaggio. Il suo interno è movimentato ed inusuale: due navate di diversa altezza e di diversa copertura si sviluppano in lunghezza, mentre una porta dà accesso al chiostro, in cui si ritrovano i materiali archeologici rinvenuti negli scavi delle vicinanze. All'interno della chiesa e del chiostro anche affreschi trecenteschi e tele risalenti al '400-'500. Altra chiesa degna di nota è quella di San Nicola, interessante soprattutto per le pale dell' altare attribuite al Ghezzi e al Masucci. 

>> Ci sono offerte  in scadenza per hotel nella zone di Monteleone di Spoleto! Clicca e consultale subito.

 

 

Offerte - Valnerina

In Primo Piano - Valnerina