Il Festival delle Nazioni giunge quest’anno alla sua 48esima edizione e si conferma uno degli appuntamenti più attesi in Umbria. Dal 25 agosto al 5 settembre 2015, Città di Castello e tutta l’area dell’Alta Valle del Tevere ospiteranno concerti e spettacoli d’eccezione, nel festival che ha visto protagonisti Uto Ughi, Salvatore Accardo, Luciano Pavarotti, Krystof Penderencky, Yuri Bashmet, Mstislav Rostropovich e tanti altri artisti.

Gli eventi sono impreziositi dalle suggestive location: dal Chiostro di San Domenico di Città di Castello a Citerna, dal Castello Bufalini di San Giustino a Umbertide, dall’Auditorium Santa Chiara di San Sepolcro ai locali del Museo Burri, questi splendidi luoghi contribuiranno a creare un’atmosfera unica.

Partecipa al Festival delle Nazioni, ti suggeriamo degli splendidi hotel e agriturismi in cui soggiornare a Città di Castello e nell’alto Tevere! 

Festival Nazioni 2015

Come da tradizione, il festival si concentra sulla cultura musicale di una singola nazione. L’edizione 2015 è dedicata all’Austria, filo rosso dell’evento il grande laboratorio culturale che fu la Vienna di fine Ottocento. Più di ogni altra capitale, infatti, Vienna incarnò il delicato equilibrio della giovane borghesia europea, in bilico tra gli echi della Belle Epoque e le avvisaglie dell’imminente crisi bellica.

Ecco una panoramica dei concerti previsti al Festival delle Nazioni 2015

– Il concerto d’apertura del 25 agosto è affidato all’Euro Symphony SFK, ensamble di strumentisti sloveni, friulani e carinzi che intende rappresentare simbolicamente la pacifica unione fra popoli attraverso la musica. Diretta dal maestro Ernest Hoetzl, l’orchiestra darà il via al festival sulle note di Mozart, con l’Ouverture da ‘Le Nozze di Figaro’ e altre sinfonie.

– Il 26 agosto, il sassofonista Roberto Vignoli vincitore del Premio ‘Alberto Burri’ per giovani interpreti 2014, accompagnato al pianoforte da Iulia Ratiu, eseguirà musiche di Erwin Schulhoff e Schubert, oltre alle prime assolute di due composizioni rispettivamente dei maestri Emilio Ghezzi e Giacomo Fossa.

– Giovedì 27 agosto, sul palco Goran Bregovic e la sua The Wedding & Funeral Band, per un’immersione totale nel sua miscela di pop-rock e musica colta, litanie bizantine e folk balcanico. Un universo unico, a metà tra il lirico e l’ironico.

– Nella serata del 29 agosto, la pianista Ilia Kim ci delizierà con un programma di brani del compositore e filosofo russo Aleksandr Skrjabin e di Chopin, che ne fu il principale ispiratore. Un omaggio al genio di Skrjabin nel centenario della sua morte.

– Domenica 30 agosto, concerto speciale con l’Ensemble Auser Musici per una serata dedicata al fortepiano, strumento rivoluzionario che ebbe un ruolo fondamentale nello sviluppo del linguaggio musicale europeo, soprattutto grazie all’utilizzo dei grandi compositori del classicismo viennese.

– Doppio appuntamento il 31 agosto: alle 18.00 il trio d’archi dell’Umbria Ensemble è sul palco con i flautisti Michele Marasco e Paolo Taballione, interpreti d’eccezione. L’universo di Strauss, padre del valzer viennese, sarà invece in scena alle 21.00 con l’orchestra Johann Strauss Ensemble, diretta dal maestro e violinista Russel McGregor, impegnato allo stesso tempo a dirigere e suonare secondo lo stile ‘Stehgeiger’ voluto dallo stesso Strauss.

– Giovedì 3 settembre è la volta del leggendario pianista austriaco Jörg Demus, alle cui mani sono affidati capolavori di Haydn, Mozart, Schubert e Beethoven.

Scopri ora tutte le offerte di soggiorno proposte, consulta la pagina dedicata e troverai quella giusta per te!

Festival Nazioni 2015 - 1

Tanta musica dunque per questo festival ricco ed itinerante, ma non solo:       spazio all’innovazione

Un progetto sperimentale particolare sarà presentato il 26 agosto nell’insolita cornice del Cimitero Monumentale di Città di Castello. Alla sua prima esecuzione assoluta, l’opera multimediale prodotta dal Festival delle Nazioni vuole essere uno spaccato delle speranze e delle inquietudini vissute dal popolo dalla Valtiberina negli anni della Grande Guerra.

Venerdi’ 28 agosto, il Castello Bufalini sarà invece teatro dello spettacolo ‘La Joie de Vivre’ di Vincenzo Failla, una produzione del Teatro Lirico Sperimentale A. Belli di Spoleto, ispirata alla spensieratezza e allo slancio ottimista della Belle Epoque.

Al coreografo Virgilio Sieni e al compositore Salvatore Sciarrino, il festival ha invece affidato il compito di creare due lavori specialmente ispirati al maestro tifernate Alberto Burri, un omaggio in occasione del centenario della sua nascita. I locali dell’affascinante Museo Burri, ex essicatoi di tabacco riconvertiti, faranno da cornice il 1 e il 4 settembre 2015 a queste creazioni uniche, in un dialogo immaginario con i cicli pittorici dell’artista esposti nelle sale.

Il 2 settembre il quintetto d’archi dei Wiener Kammersymphonie proporrà brani di Mahlet, Korngold e Gàl, mentre il popolare attore teatrale Alessio Bono darà lettura ad alcuni estratti dell’opera ‘Ultimi giorni dell’umanità’ di Kraus, racconto lucido e visionario degli orrori della guerra.

Non perdere questi appuntamenti speciali e approfitta per soggiornare nella splendida Città di Castello in hotel o in agriturismo

Festival Nazioni 2015 - Burri

Alle note di Mozart è affidata anche la chiusura del Festival delle Nazioni, che si conclude sabato 5 settembre con l’Ouverture del ‘Don Giovanni’ e altre sonate del compositore viennese. Sul palco l’Orchestra della Toscana, con particolare attenzione al violinista Emmanuel Tjeknavorian, giovanissimo ed eccezionale interprete.

Per conoscere tutti i dettagli del programma dell’evento, per informazioni sugli orari, le location e i costi di biglietti ed abbonamenti, consulta il sito del Festival delle Nazioni 2015.

Un’ultima chicca: biglietto ridotto in tantissimi musei del territorio per i possessori della festival card!

Il Festival delle Nazioni reaches its 48th edition and is one of the most important events in Umbria . From 25 August to 5 September 2015, Citta di Castello and the whole area of the Tiber Valley will host concerts and shows exceptional festival in which featured Uto Ughi , Salvatore Accardo , Luciano Pavarotti , Krystof Penderencky , Yuri Bashmet , Mstislav Rostropovich and many other artists . The events are enhanced by the striking location : the Cloister of San Domenico di Città di Castello Citerna , the Castello Bufalini in San Giustino to Umbertide , the Auditorium Santa Chiara of St. Sepulchre to the premises of the Museum Burri , these beautiful places will help to create a ‘ unique atmosphere .

 

Festival Nazioni 2015

As per tradition, the festival focuses on the musical culture of a single nation. The 2015 edition is dedicated to Austria, red thread of the event the great cultural laboratory that was the Vienna of the late nineteenth century.

More than any other capital, in fact, Vienna embodied the delicate balance of young European bourgeoisie, poised between the echoes of the Belle Epoque and the signs of the impending war crisis. Here is an overview of concerts planned at the Festival of Nations in 2015 – The opening concert of 25 August is entrusted to the Euro Symphony SFK, ensemble of instrumentalists Slovenian, Friulian and Carinthians intended to represent symbolically the peaceful union of peoples through music.

Conducted by Ernest Hoetzl, the orchiestra will kick off the festival with Mozart, with the Overture from ‘The Marriage of Figaro’ and other symphonies. – On August 26, the saxophonist Roberto Vignoli Prize winner ‘Alberto Burri’ for young performers in 2014, accompanied on piano by Iulia Ratiu, performing music by Erwin Schulhoff and Schubert, as well as the world premieres of two compositions respectively of the masters Emilio Ghezzi and Giacomo Fossa. – Thursday, August 27, on stage Goran Bregovic and his Wedding & The Funeral Band, for a total immersion in its blend of pop-rock and classical music, litanies Byzantine and Balkan folk.

A unique universe, somewhere between the lyrical and ironic. – On the evening of 29 August, the pianist Ilia Kim will delight us with a program of songs by composer and Russian philosopher Aleksandr Scriabin and Chopin, who was its main inspiration.

A tribute to the genius of Scriabin on the centenary of his death. – Sunday, August 30, special concert with Ensemble Auser Musici for an evening dedicated to the fortepiano, revolutionary tool that was instrumental in the development of European musical language, especially through the use of the great composers of the Viennese classicism. – Double date Aug. 31: 18.00 the string trio Ensemble of Umbria is on stage with flutist Michele Marasco and Paul Taballione, exceptional interpreters. The universe of Strauss, father of the Viennese Waltz, will be staged at 21.00 with the orchestra Johann Strauss Ensemble, conducted by maestro and violinist Russell McGregor, engaged at the same time to conduct and play in the style ‘Stehgeiger’ he called as Strauss. – Thursday, 3 September is the time of the legendary Austrian pianist Jörg Demus, whose hands are entrusted works by Haydn, Mozart, Schubert and Beethoven.

 

Festival Nazioni 2015 - 1

 

A special experimental project will be presented on August 26 in the unusual setting of the Monumental Cemetery of Citta di Castello. At its premiere, the multimedia work produced by the Festival of Nations wants to be a glimpse of the hopes and anxieties experienced by the people from the Tiber in the years of the Great War. Friday ‘on August 28, the Castello Bufalini will instead theater show’ La Joie de Vivre ‘Vincenzo Failla, a production of Teatro Lirico Sperimentale of Spoleto A. Belli, inspired by the carefree and optimistic the momentum of the Belle Epoque. Choreographer Virgilio Sieni and composer Salvatore Sciarrino, the festival has instead given the task of creating two works especially inspired by the master tifernate Alberto Burri, a tribute on the centenary of his birth.

The premises of the fascinating Museum Burri, former tobacco dryers converted, will frame the 1 and 4 September 2015 in these unique creations, in an imaginary dialogue with the series of paintings of the artist displayed in the rooms.

On September 2, the string quintet of the Vienna Chamber Symphony propose songs Mahlet, Korngold and Gal, while the popular stage actor Alessio Bono will read some excerpts ‘Last Days of Mankind’ Kraus, visionary and lucid story of horrors of war.

 

Festival Nazioni 2015 - Burri