Trevi

▌ Alla scoperta di Trevi

#BELLAUMBRIA

 

{„translation“:[{„lang“:“it“,“content“:“

Fra Foligno e Spoleto, Trevi sorge su un colle in posizione dominante rispetto alla pianura dove scorre il Clitunno, come la maggior parte dei borghi medioevali della zona.

L’origine di Trevi si perde nella notte dei tempi. Autori latini la classificano come una città degli Umbri e il recente ritrovamento di una epigrafe lo conferma, ma nel suo territorio stanziarono civiltà preistoriche, come attestano ritrovamenti del paleolitico.

Il borgo acquistò grande rilevanza quando, in età imperale, fu ripristinato l’antico corso della Flaminia. In pianura, in località Pietrarossa, si sviluppò una vera „civitas“ con edifici monumentali di cui rimangono numerosi resti, mentre sul colle seguitò a sussistere il centro  fortificato con robuste mura del I sec. a.C. tuttora visibili.

Visitare Trevi

Anticamente aveva giurisdizione su gran parte della valle sottostante fino ai Monti Martani e su molte „ville“ della zona montana ad est. Fu sede di diocesi fino all’inizio del II millennio,  gastaldato longobardo e successivamente (inizi sec.XIII) libero location. Tornata nel 1438 al diretto dominio della Chiesa sotto la legazione di Perugia, seguì le sorti dello Stato Pontificio fino all’unificazione.

Nel basso Medioevo e nel Rinascimento ebbe il suo periodo migliore, caratterizzato da straordinari commerci (veniva chiamata „il porto secco“) e vivacissima attività culturale. Nel 1469 vi fu eretto uno dei primissimi Monti di Pietà e nel 1470 vi si impiantò una tipografia, la quarta in Italia, gestita dalla prima società tipografica di cui si abbia memoria. Nel 1784  fu reintegrata al titolo di città da Pio VI.

Uno dei momenti artistici più interessanti per chi visiterà questa cittadina è sicuramente la Chiesa di San Emiliano del XII secolo, con tre absidi ornate da lesene e archetti su mensole. All’interno troviamo invece l’altare del Sacramento, opera di gusto raffinato attribuito a Rocco da Vicenza (1522).

Oltre alla chiesa di San Francesco, gotica del 1200, che ospita affreschi del XIV e XV secolo, è bene visitare anche nel quattrocentesco palazzo comunale la Pinacoteca dove si possono ammirare una Madonna del Pinturicchio e un‘Incoronazione di Maria dello Spagna.

Poco fuori dal paese si raggiungono in breve la Madonna delle Lacrime (1487) con un bell‘ affresco del Perugino e la Chiesa romanica di San Pietro a Bovara.

Per approfondire, vai al nostro articolo su cosa vedere a Trevi in un giorno.

 

>> Vuoi scoprire le bellezze di Trevi? Consulta ora le offerte dei migliori hotel nelle vicinanze

Come arrivare a Trevi

Trevi è situata a circa 50 km da Perugia, 30 km da Assisi e 12 km da Foligno. Per raggiungere Trevi in auto occorre:

  • Da Sud e dall’autostrada A1 in particolare è necessario uscire ad Orte, immettersi nella superstrada E45 in direzione Terni-Spoleto e proseguire in direzione Foligno, fino appunto all’uscita di Trevi
  • Da Ancona e dall’autostrada A14 è necessario uscire a Civitanova Marche e proseguire verso Foligno immettendosi nella SS77
  • Da Nord e dall’autostrada A1 in particolare è necessario uscire a Valdichiana e immettersi nella SS75 bis che costeggia il Lago Trasimeno, per poi superare Perugia in direzione Foligno fino all’uscita appunto per Trevi

La città è inoltre collegata tramite sistema ferroviario lungo la linea di collegamento tra Roma-Perugia-Firenze, sebbene la stazione di Trevi si trovi a circa 3 km dal centro storico rendendo necessario prendere un autobus di linea per arrivare fin nel centro storico.

 

 >> Se vuoi visitare Trevi, ti consigliamo i migliori agriturismi nelle sue vicinanze

„},{„lang“:“en“,“content“:“As with the the greater part of the medieval towns in this area, Trevi rises up on a hill dominating the plain where the river Clitunno flows, between Foligno and Spoleto.

One of the most interesting artistic monuments for whoever visits this town is without doubt the Church of St. Emiliano of the 12th century, with three apses decorated with pilaster strips and small arches supported by wall-brackets. Inside the church, you’ll find the Altar of the Sacrament, a very fine work of art attributed to Rocco of Vicenza (1522). Apart from the Church of St. Francis built in the Gothic style and dating back to the 13th century, which contains frescoes of the 14th and 15th centuries, we recommend a visit to the Pinoteca lodged in the Town Hall (15th century), where you can admire a Madonna by Pinturicchio and a Coronation of Mary by Spagna. Being situated slightly outside the town, you’ll shortly arrive at the Madonna of the Tears (1487) with a beautiful fresco by Perugino and the Romanic Church of St. Peter at Bovara.

„},{„lang“:“es“,“content“:“As with the the greater part of the medieval towns in this area, Trevi rises up on a hill dominating the plain where the river Clitunno flows, between Foligno and Spoleto.

One of the most interesting artistic monuments for whoever visits this town is without doubt the Church of St. Emiliano of the 12th century, with three apses decorated with pilaster strips and small arches supported by wall-brackets. Inside the church, you’ll find the Altar of the Sacrament, a very fine work of art attributed to Rocco of Vicenza (1522). Apart from the Church of St. Francis built in the Gothic style and dating back to the 13th century, which contains frescoes of the 14th and 15th centuries, we recommend a visit to the Pinoteca lodged in the Town Hall (15th century), where you can admire a Madonna by Pinturicchio and a Coronation of Mary by Spagna. Being situated slightly outside the town, you’ll shortly arrive at the Madonna of the Tears (1487) with a beautiful fresco by Perugino and the Romanic Church of St. Peter at Bovara.

„},{„lang“:“de“,“content“:“As with the the greater part of the medieval towns in this area, Trevi rises up on a hill do
minating the plain where the river Clitunno flows, between Foligno and Spoleto.

One of the most interesting artistic monuments for whoever visits this town is without doubt the Church of St. Emiliano of the 12th century, with three apses decorated with pilaster strips and small arches supported by wall-brackets. Inside the church, you’ll find the Altar of the Sacrament, a very fine work of art attributed to Rocco of Vicenza (1522). Apart from the Church of St. Francis built in the Gothic style and dating back to the 13th century, which contains frescoes of the 14th and 15th centuries, we recommend a visit to the Pinoteca lodged in the Town Hall (15th century), where you can admire a Madonna by Pinturicchio and a Coronation of Mary by Spagna. Being situated slightly outside the town, you’ll shortly arrive at the Madonna of the Tears (1487) with a beautiful fresco by Perugino and the Romanic Church of St. Peter at Bovara.

„},{„lang“:“fr“,“content“:“Entre Foligno et Spoleto, Trevi se dresse, comme la majeure partie des bourgs médiévaux de la zone, sur une colline dans une position dominante par rapport à la plaine où coule le Clitunno.

L’un des moments artistiques les plus intéressant pour celui qui visitera cette petite ville est sûrement l‚église de St. Emiliano du XIIème siècle, avec trois absides ornées de pilastres et de petits arcs. A l‘ intérieur on trouve en revanche l’autel du Sacrement, ouvre au goût raffiné attribuée à Rocco da Vicenza (1522).

Outre l’église de Saint François, gothique du XIIIème siècle, qui accueille des fresques du XIVème et XVème siècles, il est bon de visiter également dans la palais communal du XVème siècle la Pinacothèque où l’on peut admirer une Madonna de Pinturicchio et un « Couronnement de Marie » de Spagna. Légèrement en dehors du village on atteint rapidement la Madonna des Larmes (1487) avec une belle fresque de Perugino et l‘église romane de Saint Pierre à Bovara.

„}]}

TENUTA DI FORTE SORGNANO

Ideale per una vacanza lontana dalla quotidianità e magica locations per Eventi e Matrimoni

Struttura ricettiva

Attività

Cerchi qualcosa in particolare? Trovalo qui

Cerca

▌ da visitare nei dintorni

Mappa della città