http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Chiesa Di Santa Maria Della Vittorina

Chiesa di Santa Maria della Vittorina

Tipologia:
  • Religione e Spiritualità
Indirizzo: Via della Vittorina - Gubbio

Descrizione

La costruzione della chiesa di Santa Maria della Vittorina sembra risalire al secolo IX in memoria di una vittoria sui barbari: da qui il nome "ad Victorias".

La tradizione vuole che qui il Santo di Assisi ammansì con il segno della croce il lupo feroce che atterriva gli abitanti del contado di Gubbio intorno al 1222. Appena arrivato a Gubbio il frate di Assisi non aveva una fissa dimora, solo nel 1213 il beato Villano, vescovo della città, concederà ai frati di stabilire una sede nell’antica Santa Maria della Vittoria. La costruzione originaria della chiesetta si fa risalire al secolo IX, nel punto in cui gli eugubini avevano battuto i saraceni. Per questo era stata chiamata Vittorina. All’interno, le pareti dell’unica navata, vengono arricchite, nel Quattrocento, con decorazioni a fresco, mentre sono seicenteschi i quattordici quadretti con le storie della Madonna.

>>Vuoi visitare Gubbio? Consulta ora le offerte dei migliori agriturismi nelle vicinanze.

>> Ci sono offerte  in scadenza per hotel nella zona di Gubbio! Clicca e consultale subito.

Francesco, nel 1213, ottiene in affidamento dai benedettini di S. Pietro, la piccola chiesa di S. Maria della Vittoria, i francescani continueranno ad abitarla fino al 1240 d.C., anno in cui si trasferiscono nel nuovo convento. L'esterno della "Vittorina" non presenta decorazioni riferibili al tempo della costruzione, i muri sono in pietra locale, sorreggono la copertura a capanna e delimitano un ambiente quadrangolare di modeste dimensioni, dal quale emerge solo l'abside a pianta rettangolare. Quest'ultima, nel XV secolo, è ridotta dalla costruzione di un muro per l'alloggiamento di una crocifissione. All'interno, le pareti della navata vengono adornate con affreschi del'400, mentre i quattordici quadretti riproducenti le storie della Madonna risalgono al ‘600.

 >>Se hai deciso di vedere Gubbio ti consigliamo di contattare ora gli agriturismi nelle sue vicinanze >> clicca questo link.

Offerte