http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Basilica Di San Benedetto

Basilica di San Benedetto

Tipologia:
  • Religione e Spiritualità
Indirizzo: Via Morone, 2 - Gualdo Tadino
Telefono: (+39) 075 9108126

Descrizione

La Basilica di San Benedetto è la principale chiesa di Gualdo Tadino e si erge nella piazza principale della città, dominandola con il suo caratteristico rosone divenuto nel tempo uno dei principali simboli cittadini.

La storia dell'abbazia di "San Benedetto Nuovo", così chiamata per distinguerlo dal precedente situato nella piana ai piedi del colle Sant'Angelo, inizia nel 1256, come riporta una lapide inserita nel lato sinistro dell'edificio: A.D.MCCLVI.TPE.G.ABBATIS. H.CENOBIU. E.TRASLATU. IN. GUALDO. I monaci decisero infatti di trasferire all'interno il proprio monastero, a causa dell'insicurezza del luogo. La nuova basilica venne costruita in stile romanico e gotico, subendo poi numerose ristrutturazioni nel corso dei secoli.


>> Ci sono offerte  in scadenza per hotel nella zone di Gualdo Tadino!

 

Duomo di San Benedetto, Gualdo Tadino

Nel 1875 iniziarono i lavori per l'ampliamento dell'interno della chiesa, resisi necessari per l'aumento continuo della popolazione. L'interno venne completamente rifatto su progetto dell'architetto Virginio Vespignani e portati poi avanti dal figlio e dal suo coadiutore; la decorazione pittorica, ad opera di Ulisse Ribustini, è datata invece 1924.

I lavori rispettarono comunque lo stile romanico-lombardo originario ancora visibile all'esterno, con i portali ed il rosone incastonati nella severa facciata che rimangono uno stupendo lavoro decorativo. Notevole è l'artisticità della scultura nelle colonne e nelle colonnine a spirale di varie fogge ancora ben visibili, con i capitelli intagliati e i molti fregi.

La struttura della Basilica è a tre navate, con logge sopra le navate laterali, volte a crociera e abside. Al di sotto è collocata l'antica cripta, risalente al XIX secolo. All'interno della chiesa si trova la cappella dedicata al Beato Angelo in cui sono conservate le spoglie dell'eremita gualdese protettore della città, la cui festa si celebra il 15 gennaio. 

Di notevole pregio inoltre le opere di Avanzino Nucci (1552-1629) conservate in San Benedetto, così come l'altare maggiore del XIV sec. opera di Guglielmo Ciani da Perugia. Adiacente l'ingresso della chiesa è collocata una fontana di Antonio Sangallo il vecchio di notevole bellezza, nel cui centro spicca uno stemma con le insegne di Boldovino Ciocchi del Monte, luogotenente del Cardinal Legato Antonio Ciocchi del Monte. 

>> Se desideri visitare Gualdo Tadino, ti consigliamo di contattare ora gli agriturismi nelle sue vicinanze

 





Offerte