http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Giardini Del Frontone

Giardini del Frontone

Tipologia:
  • Natura e Ambiente
Indirizzo: Viale Roma, Perugia - Perugia

Descrizione

I Giardini del Frontone costituiscono uno dei luoghi privilegiati dagli abitanti di Perugia, dove si recano in tanti per passeggiare nel verde, fare jogging o semplicemente rilassarsi seduti in una delle panchine del parco. Benché non grandissimi, quelli del Frontone sono dei giardini storici oltre che i primi giardino pubblici in assoluto della città.

Sono situati in fondo a Borgo XX Giugno, proprio adiacenti all’Abbazia di San Pietro, nel quartiere di Borgo Bello.

Completamente recintati e chiusi da apposita cancellata, presentano un sistema di aiuole centrali delimitato da quattro viali principali intercalati da vialetti secondari, che confluiscono nell'emiciclo terminale. Questo è caratterizzato dalla presenza di 6 statue che raffigurano le Arti e da un anfiteatro in travertino.

Scopriamone allora di più su questo luogo così caro ai perugini!

>> Visita i Giardini del Frontone durante il tuo soggiorno a Perugia, ti consigliamo i migliori agriturismi della zona 

 

I Giardini del Frontone a Perugia

Sorti su un'area che ospitò in passato una necropoli etrusca e poi un forte difensivo da cui i perugini "fronteggiavano" il nemico, i giardini vennero realizzati dai poeti della Colonia Arcadica Augusta. Agli inizi del '700 venne delineata la configurazione attuale, creando un anfiteatro con gradoni di terra contornati da olmi e delimitando i viali con esemplari di specie esotiche. 

Dopo un periodo di abbandono, verso il 1780 i giardini vennero risistemati dagli stessi Arcadi che sostituirono i gradoni di terra con gli attuali sedili di travertino, piantarono i lecci al posto degli olmi e costruirono un primo recinto murario. I cipressi che fiancheggiano i passaggi laterali vennero piantati nel 1780. Nel 1791 inoltre installarono l'arco di travertino disegnato da Baldassarre Orsini, collocandolo proprio al centro dell'anfiteatro.

Durante l'800 i giardini del Frontone vennero ulteriormente ristrutturati, con la realizzazione delle aiuole e della vasca centrale, l'ampliamento del recinto murario e la sostituzione delle specie esotiche con i lecci ancora presenti. Nel 1819 in particolare vennero piantati i Castagni d'India.

La creazione dell’ampia spianata che caratterizza il parco si deve a Braccio Fortebraccio da Montone, condottiero e signore di Perugia, che ne fece la piazza d’armi della città. Qui il 20 giugno 1859, alle 15:30 ebbe inizio lo scontro tra le truppe svizzere del colonnello Schimd e gli insorti perugini. Alla fine della giornata di combattimenti si contarono 53 morti, sommando le due parti in lotta, tra militari e civili.

 

 >>Se hai deciso di vedere Perugia e di visitare Giardini del Frontone ti consigliamo di contattare ora gli agriturismi nelle sue vicinanze

 

Gli eventi ai Giardini

Come accennato, la vegetazione che decora i Giardini è semplice ma di gran pregio, costituita da esemplari ormai secolari di leccio e di siepi d’alloro e lentaggine. La natura rigogliosa e placida che caratterizza l'atmosfera del parco ne fa un luogo privilegiato per le passeggiate, ma non solo.

I Giardini del Frontone sono stati scelti negli anni come cornice di vari eventi che hanno interessato la città di Perugia. Per anni ad esempio hanno ospitato i concerti principali di Umbria Jazz, prima che il festival crescesse e rendesse necessario l'allestimento del main stage altrove per far fronte alle esigenze di capienza del pubblico.

Due volte l'anno, i giardini si prestano ad ospitare la bellissima manifestazione del Perugia Flower Show, la celebre mostra mercato di piante e fiori dedicata alla botanica e al giardinaggio. Inoltre, durante l'estate, al Frontone viene organizzato un cinema all'aperto in cui vengono proiettati film d'autore e uscite della stagione precedente.