http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Festival Dei Due Mondi 2016, Spoleto

Festival Dei Due Mondi 2016, Spoleto

dal 24/06/2016 al 10/07/2016
Tipo di evento:
  • Arte e cultura
  • Danza
  • Festival
  • Meeting e congressi
  • Mostra
  • Musica
  • Teatro

Telefono: 0743 221689
Fax: 0743 234027

www.festivaldispoleto.com  
info@festivaldispoleto.com

Descrizione

Giunto alla sua 59esima edizione, il Festival si svolge dal 24 Giugno al 10 Luglio 2016. 17 intense giornate di grande spettacolo, con oltre 50 titoli e più di 150 aperture di sipario: opera, musica, danza, teatro, eventi speciali e mostre d'arte. 

L'attesissimo Festival dei Due Mondi, uno degli eventi d'eccellenza della città di Spoleto e non solo, conferma anche quest'anno il suo carattere originale e il suo prestigio internazionale.  

Storico luogo di incontro tra culture diverse, offre una vetrina d’eccellenza ai grandi artisti e a quelli emergenti ed è promotore di nuove creazioni

Sotto la guida di Giorgio Ferrara, direttore artistico dal ben 9 anni, il Festival di Spoleto è cresciuto fortemente: dalle 5000 presenze del 2007, si è passati alle 70.000 del 2015. Ciò ha contribuito a rafforzare l’attenzione delle istituzioni, degli artisti, degli operatori, delle aziende, dei media nei confronti della manifestazione che si è affermata quale evento di risonanza mondiale e appuntamento da non perdere. Queste le parole che il direttore artistico ha dedicato quest’anno alla manifestazione:

"Nel moltiplicarsi dei mondi e delle nuove genti, risuona dalle antiche profondità di un tempo pur sempre giovane,
il richiamo del Bello, dell’Intelligenza e dell’Arte.
Che è anche comandamento a non vacillare nella loro difesa".

>> Non perdere gli spettacoli e gli eventi del Festival dei Due Mondi, nella cornice unica della splendida Spoleto... Consulta ora gli hotel della zona!

 

Gli eventi previsti in pillole

Il Festival aprirà quest'edizione 2016 con "Le Nozze di Figaro" di Mozart, la prima delle tre opere scritte dal compositore salisburghese su libretto di Lorenzo da Ponte, composta tra il 1785 e il 1786. Un intreccio serrato e travolgente, in cui donne e uomini si contrappongono nel corso di una “folle giornata”, ricca di eventi drammatici e comici. La rappresentazione ospita l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, fondata da Riccardo Muti, sarà condotta da James Conlon, uno dei più apprezzati e versatili direttori della scena contemporanea. Regia di Giorgio Ferrara, scene di Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, con la partecipazione dell’International Opera Choir diretto dal maestro Gea Garatti.

La chiusura del Festival è invece affidata ad Antonio Pappano e Stefano Bollani, che insieme con l'Orchestra dell'accademia Nazionale di Santa Cecilia saranno i protagonisti del concerto finale. Il programma, vario ed originale, prevede le dense sonorità del poema sinfonico "Pelleas und Melisande" (1903) di Arnold Schönberg, lo scintillante ma al tempo stesso struggente valzer "Gold und Silber Waltz" (1902) di Franz Lehár, l’esplosiva e impervia partitura di "Rhapsody in Blue" (1924) di George Gershwin

Tra le due date, un calendario davvero fitto di eventi, tra i quali ne segnaliamo alcuni particolarmente rilevanti.

Nome di spicco del cartellone è quello di Bob Wilson, un fedelissmo del Festival, che quest'anno porta in scena al Caio Melisso (7 e 8 luglio) “Lecture or nothing” di John Cage con musiche di Arno Kraehahn.

E poi Tim Robbins, nella doppia veste di regista e musicista, con la trasposizione teatrale di “1984” di Orwell (30 giugno, 1, 2 e 3 luglio) e una riflessione sulla Commedia dell'Arte con “Harlequino: on to freedom” (dal 6 al 10 luglio). Lo stesso attore, sarà anche impegnato con i “Tim Robbins & Friends” al Teatro Romano il 26 giugno, come cantante e chitarrista, affiancato dai musicisti della Rogues Gallery Band.

Tra gli appuntamenti più attesi, anche "Thyssen.Opera Sonora", un reportage giornalistico che si fa opera teatrale, tra testimonianze dei sopravvissuti, voci della fabbrica e della città che le sta attorno. Ezio Mauro porterà sul palco l’incidente della Thyssen di Torino, e la cronaca diventerà racconto sonoro, il 25 giugno al Teatro Nuovo.

Per la danza, ci sarà Eleonora Abbagnato nella “Carmen”, balletto di Amedeo Amodio su musiche di Georges Bizet al Teatro Romano (25 giugno), e il Czech National Ballett con “Romeo e Giulietta” di Profof'ev (7, 8 e 9 luglio) e la Batscheva Dance Company con la direzione artistica di Ohad Naharin in “Decadance Spoleto” al Teatro Romano (1, 2 e 3 luglio).

Tra gli appuntamenti musicali di rilievo del Festival, segnaliamo anche quello con il Concerto Italiano diretto da Rinaldo Alessandrini che il 9 luglio eseguirà il “Vespro della Beata Vergine” di Claudio Monteverdi, realizzato grazie al sostegno della Fondazione Carla Fendi.

Per chi invece ama la musica e le contaminazioni inattese, imperdibile è "Light From the Outside World", l’8 luglio, il leggendario artista techno di Detroit Jeff Mills presenta il suo ultimo progetto che unisce la techno music e la musica sinfonica, grazie all’apporto dell’Orchestra Roma Sinfonietta.

 >> Il Festival di Spoleto è pronto a regalare emozioni grazie alla sua prestigiosa programmazione... Partecipa anche tu, noi ti suggeriamo i migliori agriturismi della zona

 

Promozioni, gratuità e news

Bellissima iniziativa del Festival è la promozione "Porta un Adulto a Teatro" dedicata a bambini e ragazzi fino ai 13 anni di età e, inoltre, a tutti gli studenti delle scuole superiori residenti a Spoleto. Con questa promozione, i ragazzi potranno dunque "invitare" un adulto a teatro e il costo di 2 biglietti sarà di soli € 11,00. (Posti limitati in base alla disponibilità - massimo 6 spettacoli)

Dal 10 giugno, presso il box office di Piazza della Libertà - 10 a Spoleto, saranno in distribuzione dei tagliandi per accedere agli eventi a ingresso gratuito in programma. Si tratta dell'esibizione della Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma (sabato 25 giugno); del Carosello Storico del 4° Reggimento dei Carabinieri a Cavallo (domenica 26 giugno); dello speciale Premio Siae intitolato al maestro Manuel De Sica e dedicato ai giovani autori di colonne sonore (lunedì 27 giugno); della Banda del 1° Reggimento dei Granatieri di Sardegna (lunedì 4 luglio).

Infine, dopo la chiusura del Festival, segnaliamo l'imperdibile appuntamento con il "Roberto Bolle and Friends": il celebre danzatore inizierà il suo tour il 13 Luglio 2016 proprio da Spoleto, città dove si esibì per la prima volta.

>> Cosa aspetti, sei pronto ad assistere alla magia e all'atmosfera unica degli spettacoli ed eventi del Festival dei Due Mondi?! Scopri subito tutte le offerte in scadenza in Umbria e organizza il tuo soggiorno!

 

Programma completo in aggiornamento, lo allegheremo non appena disponibile!