http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Festa Dei Ceri Di Gubbio 2016

Festa dei Ceri di Gubbio 2016

Gubbio dal 14/05/2016 al 15/05/2016
Tipo di evento:
  • Arte e cultura
  • Festa del Santo Patrono
  • Festival
  • Folklore
  • Rievocazioni storiche tornei

www.ceri.it  
info@festadeiceri.it, info@ceri.it

Descrizione

Come ogni anno, la Festa dei Ceri di Gubbio animerà la città nella giornata di domenica 15 Maggio 2016. 

La manifestazione affonda le sue radici in un passato lontanissimo, tanto da essere considerata una delle più antiche manifestazioni folcloristiche in assoluto dell'Umbria e d'Italia. Le Festa coinvolge infatti tutta la popolazione di Gubbio e richiama ogni anno centinaio di visitatori e curiosi. 

A rimarcarne importanza e popolarità, dal 1973 l'immagine di Tre Ceri stilizzati è stata assunta come simbolo della stessa Regione Umbria.

 >> Approfitta della Festa dei Ceri per visitare Gubbio: potrai partecipare ad una manifestazione unica ed emozionante e soggiornare in uno dei borghi più belli dell'Umbria! Scopri ora tutti gli agriturismi di Gubbio!

 

I Ceri, protagonisti della Festa

Nell'ipotesi più accreditata, la Festa è legata alle celebrazioni religiose in onore del Vescovo Ubaldo Baldassini, Santo Patrono di Gubbio, risalenti alla sua morte nel 1160 e riproposti ogni anno nella giornata appunto del 15 maggio. Un'altra ipotesi piuttosto diffusa ricollega l'evento all'antichissima festa pagana precristiana in onore della dea delle messi Cerere (da cui forse il nome "ceri"), legata al risveglio della primavera.

Ciò che rende unica la Festa dei Ceri di Gubbio sono appunto i Ceri: i tre manufatti di legno sono sistemati su barelle che permettono il loro trasporto, e si caratterizzano per le loro decorazioni e soprattutto per le loro dimensioni. I Ceri presentano motivi ornamentali del tutto particolari e sono coronati da statue del Santo Patrono di Gubbio Sant'Ubaldo, San Giorgio e Sant'Antonio Abate, anch'esse di legno.

Con un'altezza che sfiora i 5 metri, e un peso che arriva oltre i 300 kg circa, assistere alla vista dei ceri che svettano tra la folla, avanzando nelle vie e nelle piazze di Gubbio, è uno spettacolo assolutamente unico.

Nella prima domenica di maggio, dopo la celebrazione religiosa mattutina, i Tre Ceri attraversano la città per la prima volta e vengono trasportati dalla Basilica di Sant'Ubaldo alla Sala Maggiore del Palazzo dei Consoli, dove resteranno esposti fino al fatidico 15 maggio.

>> Osserva i Ceri con i tuoi occhi e partecipa a questa suggestiva ed appassionata Festa! Puoi trovare qui hotel, b&b e agriturismi in cui soggiornare nella zona di Gubbio

 

L'Alzata dei Ceri

Il 15 maggio a Gubbio prende il via con i tamburi che all'alba svegliano tutta la città, al ritmo della cosiddetta "Marcia dei Ceri". Si prosegue poi con una serie di eventi e rievocazioni, che culminano in chiusura di giornata con l'Alzata dei Ceri in piazza e la Corsa.

L'Alzata dei Ceri rappresenta uno dei momenti più intensi della Festa. Si svolge in Piazza Grande, luogo che per l'occasione è gremito di una folla immensa e variopinta, perché vestita con i colori dei Tre Santi onorati dai ceri. Una volta entrati in piazza, facendosi largo tra la folla, i ceri trasportati dai ceraioli vengono "montati" ed issati in verticale.

L'operazione è particolarmente delicata: i ceri vengono fissati alle rispettive barelle, si fissano le statue dei Santi alle loro sommità e al suono del Campanone i "Capodieci", saliti sulle stanghe del proprio cero, si spingono in avanti e alzano rapidamente i Ceri in verticale, per poi partire immediatamente.

I Ceri vengono a questo punto trasportati tra le vie della città, ognuno con un suo proprio percorso e ognuno fermandosi davanti alle abitazioni delle rispettive antiche famiglie ceraiole.

>> Vieni Gubbio in occasione della Festa dei Ceri, alla scoperta delle tradizioni e del folklore che caratterizzano la regione! Ti suggeriamo le migliore offerte in scadenza per le tue vacanze in Umbria

 

La Corsa dei Ceri

La giornata si conclude quindi con La Corsa dei Ceri, che costituisce un momento topico e assolutamente particolare.

Oltre ad essere una prova di forza, dato il peso dei ceri, la corsa è soprattutto una prova di grande abilità per i ceraioli. I ceri tendono infatti ad oscillare fortemente ed è importante correre e tenerli allo stesso tempo il più possibile in verticale. Soprattutto nella prima parte della corsa, che attraversa le vie cittadine, occorre essere attenti a far sì che i ceri non sfiorino mura o finestre.

L'ultima parte della corsa prevede infine la salita del Monte Igino, che sovrasta Gubbio, lungo le strade sterrate che conducono alla Basilica di Sant'Ubaldo. Qui lo sforzo fisico dei ceraioli raggiunge il suo massimo, con la strada in salita che raggiunge una pendenza media del 15% circa.

Una singolarità importante della Corsa dei Ceri di Gubbio è che non esiste sorpasso: i ceri corrono sempre nello stesso ordine, la "filosofia del ceraiolo" impone loro di correre alla massima velocità possibile cercando di non far cadere il proprio cero e di dare più distacco possibile agli altri nei tempi di percorrenza.

 

>> Non perdere altro tempo, inizia subito ad organizzare il tuo soggiorno in occasione della Festa dei Ceri del 15 maggio! Clicca qui e seleziona l'evento nella barra di ricerca, troverai le offerte speciali pensate apposta per questa festa

 

Vuoi saperne di più su questa storica e appassionante manifestazione ?! Visita la nostra pagina Festa dei Ceri e Corsa dei Ceri, troverai tante curiosità ed informazioni utili!