http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Geolab, Museo Laboratorio Di Scienze Della Terra

Geolab, Museo laboratorio di Scienze della Terra

Tipologia:
  • Attività per Bambini
San Gemini

Descrizione

A San Gemini, all’interno dell’ex chiesa della Misericordia, sorge il GeoLab.

Nato da un ‘idea di Piero Angela, il Geolab è il primo esempio in Italia di museo interattivo dedicato alle scienze della Terra.

 

>> Vuoi visitare il Geo Lab di Terni e soggiornare nelle strutture della zona consigliate da Bella Umbria? Clicca qui!

 

Il museo è articolato in quattro sale che illustrano, tramite macchine, pannelli e campioni di rocce e fossili, l’evoluzione della terra dalla Pangea alla divisione in grandi placche, la struttura interna del nostro pianeta e le principali caratteristiche geologiche dell’Umbria.

 

 

Durante il percorso il visitatore viene coinvolto all’interno delle tematiche affrontate mediante l’uso di particolari macchine tridimensionali come ad esempio quella che riproduce l’interno la Terra e che rende evidente come è fatto il nostro pianeta fino al nucleo, oltre al meccanismo che mette in moto le varie placche tra di loro.

Più che un museo, è quasi un laboratorio, con una serie di strumenti interattivi che guidano il visitatore all'osservazione e alla sperimentazione.

Non solo. Il Geolab organizza  una serie di incontri ed esperimenti per comprendere i fenomeni fisici che si nascono dietro a tanti nostri gesti quotidiani. Una teiera piena d'acqua bollente? Una passeggiata in bicicletta? Una ballerina che riesce a stare sulle punte? Azioni scontate che, vengono spiegate ai ragazzi in modo scientifico.

 

 

Come quello legato alla Paleontologia. Lo scopo del laboratorio è quello di comprendere l’importanza dei reperti fossili per ricostruire la storia della terra.

Si inizia dalla spiegazione di cosa sono i fossili e perché è importante studiarli; attraverso un primo esperimento i ragazzi apprendono le varie fasi della fossilizzazione in ambiente marino (mineralizzazione).

Successivamente i ragazzi hanno la possibilità di osservare direttamente e di "manipolare" una grande varietà di testimonianze fossili con particolare attenzione alle ammoniti, ai pesci e alle piante fossilizzate. Si arriva quindi alla parte pratica del laboratorio attraverso la creazione di un calco in gesso (tecnica impiegata dai paleontologi per riprodurre fedelmente il fossile originale) che i ragazzi possono portare a scuola come ricordo dell'esperienza.

 

 

Un'altra fase importante del lavoro del paleontologo è la campagna paleontologica: i ragazzi al geolab possono simulare un vero e proprio scavo. Una volta ritrovati tutti i reperti vengono consegnate loro le schede per il riconoscimento e la classificazione; i fossili vengono poi collocati su una sorta di “tappeto del tempo" diviso con le ere geologiche.

>> Consulta gli agriturismi presenti in zona e scegli il tuo soggiorno per visitare il Geolab e la Valnerina!