http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Cerca Hotel e Agriturismo
1  Camera  2  Adulti  0  Bambini
OK
Ciac - Centro Italiano Arte Contemporanea

Ciac - Centro Italiano Arte Contemporanea

il 22/04/2015
Tipologia:
  • Arte e Cultura

Descrizione

Il CIAC nasce da un’esigenza di documentare l’arte contemporanea a Foligno. L’idea di progettare il museo nasce alla fine degli anni Novanta, ma solamente nel Novembre del 2009 viene inaugurato il Centro di Arte Contemporanea di Foligno grazie anche al supporto della la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, la quale ritenne di affidare la propria storia ad un’iniziativa che non fosse temporanea, ma che rimanesse nella storia della città, e forse anche nella Storia dell’Arte.

 

Vuoi programmare una visita al Ciac e visitare Foligno e i suoi dintorni? Clicca qui e scopri le strutture selezionate da Bella Umbria 

 

Il complesso architettonico è costituito da un parallelepipedo rivestito in Corten, privo di finestre, che si sviluppa su tre piani prendendo luce da un lucernario centrale posto su pilastri che scandiscono la volumetria degli interni.

 

Una delle idea portanti del museo fa riferimento al fatto di avere uno spazio che ha un rispetto molto stringente per le opere che contiene. Tutte le mostre che si sono susseguite al CIAC hanno presentato caratteristiche di capacità di ambientazione notevoli, senza alcun difetto o riduzione, ma con un’esaltazione formidabile delle opere che vi si sono esposte. Il museo si inserisce armoniosamente anche nel progetto urbanistico della città di Foligno.

Un adattamento rigoroso dal punto di vista logistico perché ci troviamo di fronte ad un museo che si trova in pieno centro storico, a due passi dal corso principale, che si ambienta molto bene e armonicamente con l’abside della chiesa di San Francesco, le palazzine Art Deco che si trovano alla sua sinistra, diventando un organismo che non offende il tessuto urbano della zona, anzi lo esalta. Questo blocco compatto senza finestre, completamente muto ed ermetico, dall’esterno crea una grande suggestione, dando dimostrazione di condivisione.

 

 

Durante i primi anni dalla sua nascita, diverse le mostre che si sono susseguite nel CIAC, a partire da quella su Carlo Maria Mariani che ha esposto opere solamente prodotte a New York negli ultimi dieci anni, quella di Chiara Dynys, di Giuseppe Gallo, di Julian Schnabel e del fotografo statunitense Edward Weston, che hanno avuto un grandissimo successo.

Il progetto culturale che sta dietro al museo, che è quello di aprirsi ad una dimensione internazionale e di illustrare le grandi situazioni della contemporaneità, cioè i grandi temi contemporanei dall’ambiente, alla politica, dalle banche, all’economia.

 

Foligno conserva alcuni dei più importanti Palazzi gentilizi del centro Italia. Prenota il tuo soggiorno contattando direttamente le strutture

Offerte