http://www.bellaumbria.net/wp-content/themes/bellaumbria/overlay/home.jpg
Search Hotels and Agriturismo
1  Room  2  Adults  0  Children
OK
Palazzo Della Corgna

Palazzo della Corgna

Typology:
  • History and Archeology
Castiglione del Lago
Phone: +39 075 951099
https://www.palazzodellacorgna.it  
cooplagodarte94@gmail.com

Description

Il Palazzo della Corgna e la Rocca Medievale di Castiglione del Lago, detta Rocca del Leone, formano un unico complesso museale. Si tratta di un luogo magico, dove si respira un’autentica atmosfera d’altri tempi.

Il Palazzo della Corgna è un bellissimo edificio, nato come villa per residenza e svago della famiglia Della Corgna. Concepito come una vera e propria “reggia” circondata da fiorenti giardini all'italiana, fu riccamente decorato ed impreziosito nel corso del tempo.

Oltre all’ala adibita a museo, il Palazzo è sede oggi del Comune di Castiglione del Lago.

Regalati una visita al Palazzo e alla Rocca durante una gita al Trasimeno o a Castiglione del Lago, ne rimarrai incantato!

Entrambi sono visitabili e collegati tra loro tramite un suggestivo camminamento coperto. La visita inizia nelle splendide sale affrescate del Palazzo, tra arte e storia, per poi proseguire nel passaggio tra le mura verso la Rocca e concludersi con la magnifica vista panoramica, che spazia dal Trasimeno fino alla Toscana all’orizzonte.

L’accesso alla Rocca, infatti, si effettua oggi direttamente dall’ingresso del Palazzo della Corgna, in Via Antonio Gramsci 1 di Castiglione del Lago.

 

Segui i nostri consigli per tutte le informazioni utili!

√ per saperne di più sulla Rocca Medievale, vai al nostro articolo La Rocca Del Leone

√ per conoscere meglio il Palazzo della Corgna e tutti i dettagli della visita, continua a leggere qui sotto, parleremo di:

  • la storia del Palazzo della Corgna
  • cosa vedere al Palazzo della Corgna
  • informazioni pratiche per visitare il Palazzo della Corgna

 

LA STORIA DEL PALAZZO DELLA CORGNA

La storia del Palazzo della Corgna si intreccia a doppio filo con quella della Rocca. Mentre la Rocca veniva restaurata e fortificata dal punto di vista strategico-militare, gli interventi sul palazzo lo definirono come residenza nobiliare, con interventi di recupero e abbellimento.

Dopo alterne vicende, nel 1503 Giampaolo Baglioni stabilì la propria residenza a Castiglione del Lago e dispose il restauro e l’ampliamento dell’intero complesso. Dal 1563, inglobando il precedente Palazzo Baglioni, il Palazzo della Corgna venne ad assumere il suo aspetto attuale e divenne sede “simile a reggia”, appunto, della famiglia Della Corgna.

Il Palazzo ha una particolare forma a L rovesciata, con quattro piani dove in passato si trovavano: cantine al piano terra, cucina e magazzini nel seminterrato, sale di rappresentanza e camere da letto nei due livelli superiori.

Ascanio della Corgna, abile condottiero esperto di architettura militare, lavorò al restauro e alle migliorie militari del complesso e soprattutto della Rocca. I suoi successori proseguirono la sua opera ma si concentrarono soprattutto sul Palazzo, occupandosi di impreziosirlo. Le stanze del palazzo vennero fatte decorare da artisti quali Niccolò Circignani, detto il Pomarancio, Pandolfi e Savini.

Il figlio adottivo Diomede I ne fece un vero e proprio salotto letterario: attorno al palazzo e alla famiglia Della Corgna gravitava infatti una cerchia di artisti e letterati, tra i quali il poeta Cesare Caporali che nel suo poema “Gli Orti di Mecenate” descrisse proprio le bellezze del palazzo e dei suoi giardini.

Il Complesso della Rocca e del Palazzo, dopo la morte di suo nipote il Duca Fulvio II, passarono sotto la giurisdizione pontificia ed infine, nel 1860, al comune di Castiglione del Lago.

 

COSA VEDERE AL PALAZZO DELLA CORGNA

Oggi è possibile visitare 8 splendide sale affrescate al primo piano, prima di continuare il percorso museale verso la Rocca. Le scene che si possono ammirare nelle sale ritraggono in particolare le gesta di Ascanio Della Corgna, vicende storiche locali (ad esempio la famosa Battaglia del Trasimeno), vari temi mitologici o esoterici (“il mondo a rovescio”).

 

Ecco qualche dettaglio in più sulle 8 (+3) Sale del Palazzo della Corgna:

  • Sala di Paride

E’ la sala d’ingresso, affrescata da Circignani detto Pomarancio. Ci sono scene mitologiche nella volta (Ercole che uccide l’Idra, Diana e Endimione, Perseo e Andromeda, Piramo e Tisbe), affreschi che celebrano un matrimonio tra un membro della famiglia Della Corgna e un Colonna, stemmi agli angoli che richiamano i legami di parentela instaurati tra le due famiglie a seguito dell’unione.

 

  • Sala delle Gesta di Ascanio

La sala, luogo di rappresentanza del marchesato, raffigura le gesta politiche e militari del celebre condottiero Ascanio, fondatore della dinastia. Le scene sono rappresentate su ben sedici finti arazzi, situati lungo le pareti. Tra quelle più significative, l’assedio di Genova durante il quale un giovane Ascanio si distinse in modo particolare per il proprio coraggio, il famoso duello con Giovanni Taddei a Pitigliano, l’incontro con il re di Spagna Filippo II e la battaglia di Lepanto, ultima impresa di Ascanio.

  • Sala di Fetonte

La sala rappresenta appunto il mito di Fetonte, figlio di Apollo. Ai lati troviamo raffigurati i quattro momenti del giorno (Alba, Mezzogiorno, Tramonto e Notte), negli ovali agli angoli le quattro stagioni. La Sala costituiva l’antico Archivio.

 

  • Sala dell’Eneide

Le scene che si trovano in questa sala riprendono fedelmente i racconti del leggendario eroe Enea, cui si aggiungono immagini dell’opera e dell’azione di governo di Diomede Della Corgna, figlio adottivo di Ascanio. La sala fu affrescata da Circignani detto il Pomarancio con interventi di Pandolfi.

 

  • Sala degli Dei

Nella sala sono raffigurate le divinità dell’Olimpo e i dodici segni zodiacali, con la figura di Giove che presiede il lucernaio e sovrasta il complesso.

 

  • Sala della Battaglia del Trasimeno

Nella sala che fu la camera da letto di Ascanio II, sono raffigurate scene della battaglia del Trasimeno, il celebre scontro tra le truppe di Annibale e l’esercito romano avvenuto nei pressi dell’attuale Tuoro sul Trasimeno nel 217 aC.

  • Sala di Plutone e Proserpina

La sala, che raffigura immagini del mito di Proserpina, costituiva la camera da letto della sorella di Ascanio, Laura Della Corgna. Avendo partorito Diomede, il figlio adottivo di Ascanio, Laura assicurò la continuità della dinastia e per questo nella stanza si celebra la figura di Cerere, dea della fertilità.

 

  • Sala di Cesare

In questa sala sono raffigurate scene della vita di Cesare, opera di Salvini, che celebrano le qualità del grande condottiero, dalla bravura in battaglia alle abilità diplomatiche. La stanza costituiva lo studio nel quale si sbrigavano gli affari del piccolo dominio.
Sulla parete orientale è situato l’accesso al camminamento tra le mura che permette di raggiungere la Rocca Medievale, garantendo oggi come in passato il collegamento tra i due edifici.

 

  • Sala del Mondo alla Rovescia, Sala delle Arti e Sala della Metamorfosi

Queste tre sale sono oggi sede della Biblioteca Comunale, non sono incluse nel percorso museale ma è possibile visitarle con l’accesso alla biblioteca. Erano stanze in passato destinate all’intrattenimento degli ospiti dei Della Corgna o a gare musicali, abbellite da raffinati cicli di affreschi.
Molto particolare la prima, dove si deprecava il sovvertimento dell’ordine naturale delle cose raffigurando appunto scene “alla rovescia” in chiave allegorica, ad esempio un topo che cattura un gatto o la selvaggina che cattura il segugio.

 

INFORMAZIONI UTILI PER LA VISITA AL PALAZZO DELLA CORGNA

Per la visita al Palazzo e al complesso museale del Palazzo e della Rocca, ti consigliamo di lasciare l’auto nei parcheggi che sono situati al di fuori delle mura del borgo di Castiglione del Lago. Entra nel borgo a piedi e percorri poi la strada principale, in pochi minuti giungerai a Piazza Gramsci e all’ingresso del Palazzo.

 

  • Orari di Ingresso

Il Palazzo osserva i seguenti orari, variabili a seconda del periodo dell’anno, con l’ultimo ingresso da effettuarsi 45 minuti prima dell’orario di chiusura.

Dal 01 MARZO al 26 MARZO     --> Apertura 10:00 - 18:00
Dal 26 MARZO al 30 SETTEMBRE     --> Apertura 09:30 - 19:00
Dal 01 OTTOBRE al 02 NOVEMBRE     --> Apertura 09:30 - 18:30

*Dal 03 NOVEMBRE al 28 FEBBRAIO Apertura 10:00 - 17:00
*Venerdì, Sabato, Domenica, Lunedì, festivi e prefestivi. Ad eccezione del periodo natalizio durante il quale il complesso è aperto tutti i giorni.

 

  • Prezzi di Ingresso

I seguenti prezzi sono validi fino al 27 Agosto e comprendono:
- visita al Palazzo della Corgna
- visita alla Rocca del Leone
- visita alla Mostra “Picasso: la materia e il segno. Ceramica e Grafica.”

 

Biglietto € 8,00
Biglietto ridotto € 5,00
Biglietto Residenti € 4,00

Ingresso gratuito per bambini fino ai 6 anni di età

Biglietto Famiglia
Biglietto Famiglia (3 persone) €18,00 - se residenti € 10,00
Biglietto Famiglia (4 persone) € 21,00 - se residenti € 12,00

Visite Guidate per gruppi di almeno 20 persone tramite prenotazione, con prezzo da concordare al momento della prenotazione: Tel. 075 951099; mail. cooplagodarte94@gmail.com

 

 

BUONA VISITA AL PALAZZO DELLA CORGNA E ALLA ROCCA
DALLO STAFF DI BELLAUMBRIA